"L'uomo che soffre ci appartiene" (GPII)

 



 

Una sola famiglia umana, cibo per tutti: la campagna “Food for all”

Una sola famiglia umana, cibo per tutti è una campagna mondiale lanciata dalla rete della confederazione Caritas Internationalis che si pone come obiettivo quello di eliminare la fame entro il 2025. La scelta di proporre questa campagna è nata da una riflessione inerente gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio delle Nazioni Unite (MDG - Millennium Developement Goals), otto obiettivi che tutti i 191 stati membri dell’Onu si sono impegnati a raggiungere per l’anno 2015 in una dichiarazione firmata nel settembre del 2000. Il primo Obiettivo di sviluppo del Millennio è quello di “eliminare fame e povertà”, ma poiché questo obiettivo, come gli altri, non verrà raggiunto entro il 2015, la confederazione Caritas ha voluto unire tutte le sue forze e impegnarsi con tante altre organizzazioni a contribuire alle iniziative che verranno messe in campo.

 

La campagna è stata voluta da Papa Francesco e lanciata dallo stesso il 10 dicembre 2013, Giornata Mondiale dei Diritti Umani. In questa occasione il Santo Padre ha proposto a tutte le Chiese nel Mondo di condividere nella stessa giornata un momento di preghiera che egli stesso ha celebrato nella Chiesa di S. Francesco a Ripa (Roma), momento di preghiera che si è idealmente collegato a tutte le iniziative delle Caritas del mondo a formare “un’onda di preghiera”. L’onda ha infatti preso avvio nell’isola di Samoa, nell’Oceano pacifico, e ha attraversato tutto il globo per un periodo di 24 ore, coinvolgendo circa 200 Caritas, a livello nazionale, diocesano  o parrocchiale.

Nella nostra Diocesi è stato celebrato un momento di preghiera e riflessione condotto dal direttore della Caritas diocesana don Francesco Gipponi, momento in cui si è voluto rimettere al centro l’attenzione verso tutti quello che soffrono per lo scandalo della fame, con cui il Signore si è identificato quando diceva “Avevo fame e mi avete dato da mangiare”. Sempre più infatti, anche nel nostro Paese, e nel nostro territorio cremasco tocchiamo con mano una povertà estrema che colpisce singoli e famiglie al punto da non riuscire a garantire il necessario per mangiare. Gli interventi di sostegno alimentare del Fondo Famiglie Solidali (erogazione di buoni spesa, pagamento delle rette per le mense scolastiche) sono sempre più frequenti.

Nel suo messaggio il Santo Padre ha voluto ricordare la parabola della moltiplicazione dei pani e dei pesci, quando “con la grazia di Dio arrivarono a sfamare una moltitudine di persone, raccogliendo persino gli avanzi e riuscendo così ad evitare ogni spreco. Siamo di fronte - ha continuato il Papa - allo scandalo mondiale di circa un miliardo di persone che ancora oggi soffrono la fame. Non possiamo girarci dall’altra parte e far finta che questo non esista. Il cibo a disposizione basterebbe a sfamare tutti. La parabola della moltiplicazione dei pani e dei pesci ci insegna proprio questo: che se c’è volontà, quello che abbiamo non finisce, anzi avanza e non va perso”.

L’invito di Papa Francesco è stato quello di “fare posto nel proprio cuore a questa urgenza, rispettando questo diritto dato da Dio a tutti di poter avere accesso ad una alimentazione adeguata”, un invito alla condivisione “nella carità cristiana con chi è costretto ad affrontare numerosi ostacoli per soddisfare un bisogno così primario” e al tempo stesso un invito “a tutti noi a diventare più consapevoli delle nostre scelte alimentari, che spesso comportano lo spreco di cibo e un cattivo uso delle risorse a nostra disposizione. È anche un’esortazione a smettere di pensare che le nostre azioni quotidiane non abbiano un impatto o sulle vite di chi vicino o lontano che sia la fame la soffre sulla propria pelle”.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

I Cookie sono porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell'erogazione del servizio .

Questo sito utilizza soltanto cookie tecnici, che hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al suo funzionamento:

  • Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione e migliorare l'esperienza di navigazione dell'Utente;
  • Cookie analytics, che acquisiscono informazioni statistiche sulle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
  • Cookie di funzionalità, anche di terze parti come Google, Facebook, Twitter , Youtube, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Questi cookie non necessitano del preventivo consenso dell'Utente per essere installati ed utilizzati. In ogni caso l'Utente ha la possibilità di rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser.

Per altre informazioni vai alla pagina informazioni legali di questo sito.

Vedi il provvedimento del Garante