"L'uomo che soffre ci appartiene" (GPII)

 



 

Iscriviti alla newsletter

captcha 

Iniziativa di Carità - Quaresima 2016

Quest’anno Ufficio Missionario diocesano e Caritas diocesana hanno scelto di proporre congiuntamente un unico progetto di Carità, aderendo alla campagna “Il diritto di rimanere nella propria terra”. La campagna è promossa in occasione del Giubileo della Misericordia e su invito della Conferenza episcopale Italiana da Fondazione MISSIO, la Federazione degli Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario (FOCSIV) e Caritas Italiana.picture

Papa Francesco, con l'indizione di questo anno giubilare, ci indica infatti ancora una volta la via dell'accoglienza e della carità concreta. Le nostre Chiese sono da sempre in prima fila nel servizio, nella tutela, nell'accompagnamento dei più poveri e, di fronte al dramma dei migranti che continuano a perdere la vita lungo le diverse rotte della disperazione il Consiglio Permanente della CEI ha approvato un vademecum con una serie di indicazioni pratiche per le Diocesi italiane circa l’accoglienza dei richiedenti asilo e rifugiati in Italia e per la solidarietà con i paesi di provenienza dei migranti.

Al punto 7 del vademecum la CEI evidenzia che “il doveroso impegno di accoglienza non deve farci dimenticare le cause del cammino e della fuga dei migranti che arrivano nelle nostre comunità: guerre, fame, disastri ambientali, persecuzioni politiche e religiose”. L’iniziativa della Cei non va letta come un “aiutiamoli a casa loro affinché non vengano in casa nostra”, ma come una spinta verso l’adozione di una ecologia integrale che comprenda il fenomeno migratorio, per cui tutto è connesso, e dove il tempo è più importante dello spazio.

La mobilità e il rimanere non sono alternativi ma connessi tra di loro: ci si muove per poter rimanere, si rimane se qualcuno può partire. Questa è la condizione della maggioranza delle famiglie che vivono in condizioni vulnerabili. Si decide di far migrare alcuni dei propri figli per assicurare maggiori opportunità a loro stessi e a chi rimane, e come investimento per possibili innovazioni da portare nelle comunità di origine.

Si propongono quindi due microprogetti in Bangladesh e Guinea Conakry (due Paesi da cui provengono gran parte dei migranti ospitati dalla Diocesi di Crema) volti a sostenere le popolazioni locali (maggiori dettagli sulla locandina allegata).

  


 

Indovina chi viene a pranzo?

picture

 

 Come gesto di carità, oltre alla raccolta fondi, in collaborazione con la parrocchia dei Sabbioni, si è scelto di proporre alle famiglie e persone che daranno la propria disponibilità una piccola esperienza di accoglienza tramite l'invito a pranzo il sabato e/o la Domenica durante i weekend di Quaresima di personeospitate nelle strutture della Caritas diocesana, in particolare i richiedenti asilo. E' una prima forma di conoscenza, relazione, incontro con chi è in una situazione di bisogno.

Vi chiediamo di diffondere questa opportunità e promuovere questo gesto di carità che non riguarda tanto l'offerta economica ma più il mettersi in gioco nell'incontro con l'altro. Spesso le famiglie chiedono come poter fare esperienza di accoglienza non potendo però ospitare persone a tempo pieno: questa modalità potrebbe rappresentare un primo passo. (per prenotazioni chiamare Gabriella 338.9171291 oppure compilare il modulo online)

 

 

 

 

 

 

Qui puoi scaricare il materiale della 1^ Giornata Mondiale dei Poveri e le registrazioni del primo Convegno diocesano delle Caritas Parrocchiali.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

I Cookie sono porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell'erogazione del servizio .

Questo sito utilizza soltanto cookie tecnici, che hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al suo funzionamento:

  • Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione e migliorare l'esperienza di navigazione dell'Utente;
  • Cookie analytics, che acquisiscono informazioni statistiche sulle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
  • Cookie di funzionalità, anche di terze parti come Google, Facebook, Twitter , Youtube, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Questi cookie non necessitano del preventivo consenso dell'Utente per essere installati ed utilizzati. In ogni caso l'Utente ha la possibilità di rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser.

Per altre informazioni vai alla pagina informazioni legali di questo sito.

Vedi il provvedimento del Garante