"L'uomo che soffre ci appartiene" (GPII)

 



 

Iscriviti alla newsletter

captcha 

Calabria 2014 - Riflessione al ritorno da Siderno superiore

Dicono che quando si ha paura è segno che la vita sta cominciando a darti del tu... io di paura prima di partire ne avevo tanta: paura di non essere capita, paura di non essere accettata, paura di sentirmi estranea in una realtà diversa dalla mia quotidianità...ma dopo appena pochi giorni dal mio arrivo a Siderno tutte queste paure hanno lasciato il posto ad una più grande: la paura di non essere abbastanza, di non essere all'altezza: della disponibilità delle persone, dell'affetto incondizionato dei bambini, dell'accoglienza così spontanea e festosa...

La prima frase che ho scritto nei miei appunti di viaggio è “mi sento nel posto giusto”; ecco non mi era mai capitato, ogni attimo è stato speciale perché in ogni momento sono riuscita a essere me stessa anche stando spesso in silenzio, una persona mi ha detto che “osservo tanto”, non ci avevo mai pensato, è vero...

Sono felice, tra le varie vie che potevo imboccare in questo gioco dell'oca che è la vita, di aver camminato “con lo zaino sulle spalle”  in questa e nasce un sorriso spontaneo sul mio volto quando, in ogni discorso, ancora ora,  mi viene spontaneo dire “Quando eravamo in Calabria...”; mi rendo conto quanto questa esperienza abbia lasciato il segno in me.

Dicono che quando si torna da un viaggio non sei più la persona che è partita.. è verissimo... ora ho solo voglia di cogliere ogni occasione per conoscere persone nuove, culture nuove; la diversità è una ricchezza che avevo sottovalutato. Non avevo capito che quel qualcosa che sentivo sempre di non avere non lo avrei trovato in me stessa, ma negli altri.

Spesso mi capita di sdraiarmi sul letto e di ricordare dei momenti: il vento fortissimo sul traghetto verso Taormina che sembrava spazzare via tutte le insicurezze, il pomeriggio in spiaggia non a chiacchierare, ma a parlare di noi con la certezza di essere ascoltati ( e non sentiti!), la conoscenza delle famiglie dei bambini con cui più avevo legato ( media di 8 persone a famiglia tra cugini, nonni zii e amici), i mestieri con la musica a tutto volume...

Io dico che questa esperienza è stata molto di più di ciò che mi aspettavo e in cui speravo e mi ha aiutata a cambiare prospettiva; sono partita concentrata su me stessa, con il desiderio forse egoistico di mettermi alla prova, di dimostrare a me e a me soltanto che ce l'avrei fatta da sola e sono tornata con la convinzione che io ce l'ho fatta, ho “guadagnato” tanto come persona, sono migliorata solo grazie agli altri...

Con questo viaggio ho potuto cogliere la semplicità di alcuni gesti, delle emozioni, dei legami veri  che si perdono nel rumore assordante della vita... mi è parso di cogliere l'essenza delle cose, l'origine... è sempre piacevole tornare all'origine.. all'origine dei miei sogni c'è la scrittura, all'origine della vita l'amore, all'origine di noi stessi la verità...

In questo periodo della nostra vita noi giovani siamo alla ricerca della nostra strada e tentiamo seguirne una; per non perdere la via, ogni tanto bisogna fermarsi e chiedersi.. dov'è il mio Oriente? L'oriente, inteso come orientamento, meta, ma anche origine, è ad est che sorge il sole...questo il messaggio che custodisco nella mente e nel cuore dal ritiro ad Assisi, prima della partenza per i campi...

Seduta ad ammirare il tramonto, nel punto più a sud della Calabria, con i piedi protesi verso il mare e tanta voglia di “spiccare il volo” nella vita come nell'immaginazione, ho fatto questa riflessione...

Il mio Oriente, dopo questa esperienza, è più vicino, comincio a scorgerlo... il mare e il sole non avevano paura di confondersi quel pomeriggio... l'oriente è l'unità, la completezza... e io ho capito che posso raggiungerla solo grazie agli altri.

Ringrazio Dio per avermi dato la possibilità di conoscere delle persone fantastiche e di riscoprire me stessa nel prossimo....

 

Marika

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

I Cookie sono porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell'erogazione del servizio .

Questo sito utilizza soltanto cookie tecnici, che hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al suo funzionamento:

  • Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione e migliorare l'esperienza di navigazione dell'Utente;
  • Cookie analytics, che acquisiscono informazioni statistiche sulle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
  • Cookie di funzionalità, anche di terze parti come Google, Facebook, Twitter , Youtube, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Questi cookie non necessitano del preventivo consenso dell'Utente per essere installati ed utilizzati. In ogni caso l'Utente ha la possibilità di rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser.

Per altre informazioni vai alla pagina informazioni legali di questo sito.

Vedi il provvedimento del Garante