"L'uomo che soffre ci appartiene" (GPII)

 



 

Regolamento Seconda Accoglienza

REGOLAMENTO SECONDA ACCOGLIENZA

CASA DELLA CARITA' – VIALE EUROPA 2, CREMA – 0373/286175


Ogni ospite e/o famiglia è tenuto a:

• Sottoscrivere il progetto personalizzato ed il regolamento, firmare la privacy
• Consegnare documento di identità ed eventuale permesso di soggiorno in caso di ospiti stranieri
• Rispettare gli altri evitando qualsiasi forma di violenza fisica, psicologica o verbale
• Contribuire alle spese della casa secondo le modalità concordate con gli operatori
• Non ospitare nessuna persona che non appartenga a quelle segnalate e concordate con il responsabile
• Non accogliere nessuna persona dalle ore 23.00 alle ore 8.00 del mattino successivo
• Non introdurre animali di alcun tipo nell'appartamento
• Non consegnare la propria tessera di accesso ad altri
• Non introdursi nelle aree della casa adibite a magazzino di distribuzione senza il permesso di un responsabile
• Introdurre, se lo si ritiene, biciclette e motorini facendo attenzione a non rovinare le strutture
• Mantenere pulita e ordinata la propria abitazione senza danneggiarla e senza appropriarsi indebitamente di oggetti o arredamento di proprietà della Caritas
• Svolgere la raccolta differenziata utilizzando gli appositi bidoni presenti in cortile
• Non far uso di né introdurre sostanze vietate dalla legge
• Gli operatori hanno la facoltà, in caso di presunta violazione delle regole, di entrare in qualsiasi momento all'interno degli appartamenti e verificarne le condizioni
• Non si risponde di eventuali furti o danni all'accolto
• Il mancato rispetto delle suddette regole può comportare provvedimenti immediati, tra cui l'interruzione del progetto e l'espulsione dalla casa, da parte dell'equipe educativa.
• L'organizzazione della Caritas diocesana si impegna a favorire con i mezzi a sua disposizione il raggiungimento degli obiettivi del progetto
________________________________________________________________________________________________________

 

 

Presa visione del presente regolamento mi impegno a rispettarlo

Data..........................................................................................

Sig. ..........................................................................................

Firma........................................................................................

Regolamento Prima Accoglienza

REGOLAMENTO PRIMA ACCOGLIENZA
CASA GIOVANNI PAOLO II – VIA TOFFETTI 2/A CREMA – 0373/31035

 

INGRESSO

- Per poter entrare è necessario essere muniti di un documento di identità valido (carta di identità, patente, passaporto, carta di soggiorno...)
- Firmare il modulo privacy e l'accettazione del regolamento
- Per legge ogni ingresso ed uscita vengono comunicati alla Polizia di Stato
- Non è possibile introdurre animali di alcun tipo
- Non è possibile entrare in casa con armi proprie o improprie (coltelli, coltellini, ...)
- I contratti non possono superare i tre mesi di permanenza

 

CAMERA

- Entrare in una camera diversa dalla propria comporta l'immediata espulsione
- E' compito dell'accolto mantenere l'ordine e la pulizia del proprio spazio
- E' assolutamente vietato fumare in camera e negli spazi chiusi della casa
- Dormire fuori senza motivi di assoluta necessità e senza accordo preventivo con gli operatori equivale a perdere il posto

 

ORARIO

- Uscita al mattino: non oltre le ore 08.30, durante il giorno la casa è chiusa
- Rientro alla sera: tra le 20.00 e le 22.00; il rientro tra le 20.00 e le 21.00 comprende anche la possibilità di cenare; tra le 21.00 e le 22.00 è possibile rientrare in casa ma senza la cena. Alle 22.00 esatte la casa chiude e per nessun motivo è più possibile entrare.
- Una volta entrati in casa la sera non è possibile ri-uscire, pena la perdita del posto
- Alle 22.00 si spegne la tv e si sale in camera: è l'ora del silenzio
- Solo per documentata malattia è possibile rimanere in casa durante il giorno

 

VITTO

- Il menu serale comprende: un primo, un secondo, acqua, un caffè; il vitto deve essere ritirato in un solo prelievo e consumato in sala pranzo (vietato portare cibo in camera)
- Il vitto offerto non può essere cambiato né si possono portare alimenti da consumare in casa
- Per chi lavora è possibile fare richiesta di pranzo al sacco

 

EDUCAZIONE

- Ogni gesto di violenza, verbale o fisica, comporta l'immediata espulsione e chiude il rapporto
- La raccolta differenziata va sempre rispettata
- La pulizia delle camere e la collaborazione con i compagni di camera nel mantenimento di ordine e pulizia sono indispensabili
- La propria religione si vive in forma personale e privata
- L'igiene personale è una forma di rispetto per sé e per gli altri: tutti i giorni è necessario farsi la doccia al rientro a casa
- I mezzi di locomozione vanno lasciati fuori dalla casa; se targati è necessario produrre patente, libretto di circolazione e assicurazione

 

FARMACI E TERAPIE

- Non è possibile conservare in camera farmaci di alcun tipo
- Coloro che assumono terapie devono farlo presente, consegnare i farmaci agli operatori e accordarsi con loro affinché la somministrazione venga effettuata dagli operatori stessi o da personale di fiducia degli operatori.

 

ALLARME E VIDEOPREVENZIONE

- L'allarme è attivo dalle 22.00 alle 6.00: per uscire dalla camera prima di quell'ora è necessario citofonare
- Le telecamere sono installate nei passaggi comuni

 

SOLDI E OGGETTI PERSONALI

- Si possono depositare soldi e documenti personali
- La Casa Accoglienza non può offrire prestiti o donazioni
- La casa non risponde di furti avvenuti al suo interno: è consigliabile non tenere in camera oggetti di valore
- Furti o danni alla casa vanno ripagati subito, pena l'immediata denuncia

 

Presa visione del presente regolamento mi impegno a rispettarlo

Data..........................................................................................

Sig. ..........................................................................................

Firma........................................................................................

Percorsi di Seconda Accoglienza alla Casa Della carità

“Se mi ami, lasciami”

(Maurice Nedoncelle, Verso una filosofia dell’amore e della persona, 1946)


L’accoglienza è una virtù che dona significato alla presenza dell’altro/Altro da sé. Si tratta dunque di una scelta “comprensiva”, capace di valorizzare il reciproco oggettivo significato di sé e dell’altro: è pertanto una com-presenza che attua in pieno la reciprocità senza però reciproca invasione. E’ un incontro di concrete libertà soggettive verso le reciproche oggettive identità.

I percorsi di seconda accoglienza della Caritas di Crema sostengono in modo forte questo processo di separazione che non è abbandono, di autonomia che non è solitudine, di rifiuto dell’assistenzialismo e di valorizzazione delle risorse personali.

 

A CHI SI RIVOLGONO

Il progetto, per la persona o per la famiglia (italiani e stranieri regolari nel territorio della diocesi di Crema), è l’evoluzione di un percorso già avviato in Prima Accoglienza dalle strutture della Caritas diocesana di Crema ed eccezionalmente da altri enti del territorio. L’accesso diretto ai percorsi, senza cioè passaggio dalla prima fase, è consentito solo alle famiglie e solo in casi particolari. E’ necessario, per accedervi, aver conseguito gli obiettivi concordati con gli operatori nella fase di Prima Accoglienza ed essere in possesso di un lavoro regolare o di una entrata economica che giustifichi la progettazione verso l’autonomia.

 DOVE SI SVOLGONO

Presso gli appartamenti (monolocali, bilocali, trilocali) della Casa Della Carità di Viale Europa 2, a Crema. Gli appartamenti vengono assegnati in comodato gratuito; agli occupanti viene chiesto di contribuire mensilmente con una spesa che viene calcolata nella misura di circa un ottavo del proprio stipendio lavorativo. Ogni appartamento è dotato di cucina con fornelli elettrici e consente quindi di provvedere da sé alla preparazione dei pasti.

TEMPO DI  PERMANENZA IN SEMI-AUTONOMIA

I progetti, individualizzati, hanno la durata di sei mesi e mirano al raggiungimento di obiettivi essenziali quali: autonomia abitativa e personale, autonomia lavorativa, capacità di gestire le proprie risorse economiche, cura di sé e benessere personale; nel progetto è centrale il lavoro di rete ed il coinvolgimento di tutti i servizi (a partire dai servizi sociali) e le realtà in grado di contribuire al raggiungimento degli obiettivi concordati.

Ogni settimana è previsto con gli operatori Caritas referenti del progetto un incontro finalizzato alla conoscenza reciproca, la risoluzione dei problemi, la co-gestione economica e la verifica degli obiettivi concordati.

IL REGOLAMENTO

La condivisione di poche regole, chiare ed efficaci, è l’aspetto essenziale su cui costruire un progetto davvero realizzabile; prima dell’ingresso è dunque necessario sottoscrivere il regolamento della Casa che si trova nel link qui sotto.

Regolamento Appartamenti Casa Della Carità


GLI OPERATORI REFERENTI

Massimo Montanaro

Fabrizio Motta

CONTATTI CASA DELLA CARITA’

0373.286175

I percorsi di accoglienza

La Caritas di Crema attiva ornai da diverso tempo percorsi di accoglienza presso la Casa Giovanni Paolo II di Via Toffetti,2A e presso la Casa della Carità di Viale Europa,2.

Tali opportunità vengono offerte a tutte le persone, italiane e straniere, che in un particolare periodo della loro vita si ritrovano in condizione di marginalità (senza casa e risorse economiche).

La Casa di Prima Accoglienza Giovanni Paolo II garantisce, come risposta all'emergenza, vitto e alloggio per un massimo di 90 giorni con l'obiettivo di ricostruire partendo dalle risorse di ogni uomo, pianificando un progetto personalizzato che coinvolge la rete dei servizi a seconda delle necessità; la struttura offre inoltre un servizio doccia e mensa anche per non accolti.

La Casa della Carità, di Seconda Accoglienza, permette a singoli e famiglie di usufruire, per un massimo di 6 mesi, di ospitalità all'interno di appartamenti assegnati in comodato d'uso gratuito. Spesso questi percorsi sono la naturale prosecuzione della fase di prima accoglienza e raccolgono la sfida dell'autonomia, lavorativa e sociale, favorendo una maggiore libertà pur non venendo meno l'affiancamento degli operatori Caritas.

Percorsi di Prima Accoglienza alla Casa Giovanni Paolo II

E Gesù disse loro: “Non avete mai letto nelle Scritture: la pietra che i costruttori hanno scartata è diventata testata d’angolo; dal Signore è stato fatto questo ed è mirabile agli occhi nostri”. Perciò io vi dico: vi sarà tolto il regno di Dio e sarà dato a un popolo che lo farà fruttificare.

(Matteo 21,42)

L’accoglienza è il profondo e sincero interesse per la persona, per le sue potenzialità umane, un interesse non contaminato dal giudizio sulle idee, sui sentimenti o sul comportamento. Accogliere significa lasciarsi stupire dall’incontro con l’Altro ed essere disponibili ad un ascolto vero, libero dal pregiudizio.

Da oltre quindici anni la Casa Accoglienza Giovanni Paolo II è il luogo dei percorsi di Prima Accoglienza della Caritas di Crema: in tutto questo tempo ha cercato di mutare lacrime, disperazione e problemi che venivano “dalla strada” in sorrisi, speranze e ripartenze di uomini e donne che da esclusi tornavano ad essere “testata d’angolo”.

A CHI SI RIVOLGONO

A uomini (in prevalenza) e donne, italiani e stranieri regolari nel territorio della diocesi di Crema, che in un determinato momento della loro vita si ritrovano senza una casa, senza un pasto caldo, senza le economie per poter soddisfare i bisogni primari, senza una speranza a seguito di crisi personali o precarie condizioni fisiche.

Per accedervi è necessario avere voglia, passata la fase di mera emergenza, di costruire insieme agli operatori Caritas un percorso di recupero dell’autonomia personale a partire da: stato di salute; sfera affettiva e relazionale; esperienze di volontariato; ricerca del lavoro.

Dall’anno 2009 è inoltre attiva una convenzione tra Casa Accoglienza e Comune di Crema che prevede la possibilità di ospitare fino ad un massimo di tre minori stranieri non accompagnati.

DOVE SI SVOLGONO

Presso la Casa Accoglienza Giovanni Paolo II sita in Via Toffetti 2/A a Crema. La Casa offre la cena, il posto letto, la colazione al risveglio; al mattino è necessario uscire per fare poi rientro tra le 20.00 e le 22.00 di ogni sera; non è un semplice dormitorio bensì un luogo di ripartenza: ogni sera è presente un operatore con il quale poter parlare e costruire il progetto personalizzato.

Le camere sono da tre o quattro persone, tutte dotate di servizi igienici. I pasti sono monodose precotti ed è possibile riscaldarli in forni micronde.

La struttura offre un servizio doccia e mensa anche per non accolti.

TEMPO DI PERMANENZA

I progetti, individualizzati, prevedono contratti di tre mesi nei quali, dopo una risposta immediata alla situazione di emergenza, attraverso la conoscenza della persona ed il coinvolgimento dei servizi sociali, vengono concordati gli obiettivi da raggiungere. Il raggiungimento degli stessi può diventare motivo di eventuali proroghe o, in presenza di un lavoro, del passaggio alla fase di Seconda Accoglienza.

Le mansioni pratiche della Casa (somministrazione pasti, portineria, segreteria,…) sono affidate ad alcuni ex-ospiti i quali, raggiunti gli obiettivi del percorso, offrono volontariamente il loro tempo per sostenere il cammino di chi si trova in difficoltà. Questa esperienza di volontariato e di carità costituisce uno degli aspetti più significativi della Casa e non è precluso a nessuno, fermo restando le valutazioni degli operatori referenti.

IL REGOLAMENTO

Poche regole chiare ed efficaci che hanno come denominatore comune il rispetto dell’Altro e la non-violenza costituiscono la base di ogni convivenza e quindi anche del regolamento della Casa Accoglienza che è possibile visualizzare nel link qui sotto.

Regolamento Casa Accoglienza

GLI OPERATORI REFERENTI

Massimo Montanaro

Fabrizio Motta

CONTATTI CASA ACCOGLIENZA

0373.31035

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

I Cookie sono porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell'erogazione del servizio .

Questo sito utilizza soltanto cookie tecnici, che hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al suo funzionamento:

  • Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione e migliorare l'esperienza di navigazione dell'Utente;
  • Cookie analytics, che acquisiscono informazioni statistiche sulle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
  • Cookie di funzionalità, anche di terze parti come Google, Facebook, Twitter , Youtube, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Questi cookie non necessitano del preventivo consenso dell'Utente per essere installati ed utilizzati. In ogni caso l'Utente ha la possibilità di rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser.

Per altre informazioni vai alla pagina informazioni legali di questo sito.

Vedi il provvedimento del Garante