"L'uomo che soffre ci appartiene" (GPII)

 



 

Iscriviti alla newsletter

captcha 

Richiedenti Asilo

In questa sezione avete a disposizione tutta la documentazione riguardante i Richiedenti Asilo ospitati dalla Diocesi di Crema attraverso al Caritas diocesana. Qui si possono trovare dati statistici, link utili e file interessanti da scaricare.

Percorso di formazione per i volontari: «Ero straniero e mi avete ospitato...» (Mt25,35)

Clicca qui per il download dei file 

 

Statistica aggiornata al:

 

01/12/2017

 
Totale passati 383  
Totale presenti oggi
113
 
       
Accoglienza diffusa Bagnolo Cremasco - Salita Santo Stefano 5  
Castelleone - Via Alberello 14 6  
Castelleone - Via Lazzaretto 5 2  
Chieve - piazza Roma 5  
Crema - Comunità Colbert - Via C. Urbino, 23 0  
Crema - Via Camporelle, 3 4  
Madignano - via Maccoppi 3  
Pandino - Via Tommasoni, 1 5  
Ripalta Cremasca - p.za Dante 3  
Salvirola - via ca' del facco, 4 0  
Scannabue (Palazzo Pignano) - Via Marco Polo 4  
Sergnano - Via al Serio 21 0  
Crema - Via Torre, 1 (Ombriano) 6  
Montodine - Chiesa San Zeno - via circonvallazione 4A 5  
Offanengo - Vicolo Caravaggi 7  
Ricengo - via Marconi 9 5  
Crema - via Cesare Pavese, 3 0  
Pianengo - via Cimitero 59/61 6  
  0  
  0  
  0  
       
Prima acc Vaiano Cremasco - Via S. Antonino 18  
     
Crema - Canossiane, via Benvenuti 29  
Crema - Casa Accoglienza Via Toffetti 2/A 0  
Crema - Casa della Carità - Viale Europa, 2 0  
       
  NAZIONALITA' Passati Presenti
  AFGHANISTAN 6 0
  BANGLADESH 47 10
  BENIN 1 0
  BURKINA FASO 4 2
  CAMERUN 6 2
  COSTA D'AVORIO 18 7
  CONGO 1 0
  EGITTO 1 0
  ERITREA 15 0
  YEMEN 1 0
  GAMBIA 28 14
  GHANA 20 6
  GUINEA 42 21
  LIBIA 3 0
  MALI 18 9
  NIGER 1 0
  NIGERIA 74 17
  PAKISTAN 21 10
  PALESTINA 1 0
  SENEGAL 31 13
  SIRIA 25 0
  SOMALIA 4 2
  SUDAN 15 0
 
TOT
383
113
       
       
  FASCE DI ETA'  Passati Presenti
  <18 22 11
  18<>25 200 73
  25<>35 123 20
  >35 38 9
 
TOT
383
113

Lo stato dell’immigrazione in Lombardia

Esperienze e proposte

Le esperienze delle Chiese/Caritas lombarde

Le Chiese e le Caritas lombarde sono impegnate nell’accoglienza dei migranti richiedenti-asilo (cosiddetti profughi, termine generico e piuttosto impreciso) sia in convenzione con le Prefetture su finanziamento del ministero dell’Interno, che fuori convenzione, con spese totalmente a proprio carico (ad esempio per le persone uscite dai Centri di accoglienza straordinari, arrivate nei Centri di ascolto delle povertà, nelle mense, per le docce, nei dormitori o in altri Centri di accoglienza non convenzionati).

In una logica sussidiaria, con grande senso di lealtà e di responsabilità, le Caritas diocesane hanno dato seguito anche alle attese dello Stato e delle Istituzioni, in difficoltà nel dare una risposta ai bisogni, realizzando grazie ai contributi pubblici ricevuti, un sistema di ospitalità diffusa, a piccoli gruppi, in Parrocchie e in ambienti di proprietà ecclesiastiche, d’intesa e in collaborazione con il volontariato e le comunità locali, avviando percorsi attenti anche alla massima responsabilizzazione delle persone ospitate e delle comunità ospitanti.

Le Chiese e le Caritas lombarde pongono dunque una domanda e un appello forte alle Istituzioni: a quale destino sono consegnati i migranti salvati dal naufragio nel Mediterraneo? Si sta manifestando, infatti, una grave incongruenza tra il tempo, le energie e le risorse impiegate nel soccorso in mare e il risultato conseguito. Bisogna quindi pensare e mettere in pratica nuove soluzioni, che non si costruiscono evidentemente con i muri, né, com’è stato ipotizzato, con l’affondamento delle imbarcazioni nei porti di partenza, con le espulsioni, e, tantomeno, con la propagazione dell’odio e del conflitto pseudo-religioso.

Certo, costa molto anche accogliere. Tuttavia, dopo aver accolto per mesi e anni siamo, aver profuso energie e risorse, sarebbe davvero uno spreco “congedare” queste persone “sulla strada”, lasciandole senza prospettive e perciò esponendole a grave rischio di emarginazione, sfruttamento da parte di organizzazioni illegali e a condizione di pericolo per sé e per la popolazione.

Leggi tutto...

Accoglienza profughi: la lettera del Vescovo ai fedeli

“Nessuno può chiederci di non accogliere e abbracciare la vita dei nostri fratelli, soprattutto di quelli che hanno perso la speranza e il gusto di vivere. Come è bello immaginare le nostre parrocchie, comunità, cappelle, non con le porte chiuse, ma come centri di incontro tra noi e Dio, come luoghi di ospitalità e accoglienza”.  È questo uno degli ultimi appelli, ma non l’unico, che Papa Francesco ha indirizzato al mondo nell’ omelia pronunciata domenica scorsa, 12 luglio, durante la s. Messa in Paraguay.

Leggi tutto...

Profughi - Comunicato Stampa

In merito alle notizie apparse oggi su diversi organi di stampa online relative ad una “protesta inscenata questa mattina da alcuni richiedenti asilo davanti alla sede della Caritas diocesana” si offrono alcune brevi puntualizzazioni al fine di dare la giusta dimensione a quanto accaduto e non alimentare versioni parziali o in alcuni casi false che anche in queste ore stanno dando vita a preoccupanti reazioni sui social network.

Allegati:
Scarica questo file (25-02.2015 - profughi.pdf)Profughi - Comunicato Stampa[ ]106 kB

Leggi tutto...

Qui puoi scaricare il materiale della 1^ Giornata Mondiale dei Poveri e le registrazioni del primo Convegno diocesano delle Caritas Parrocchiali.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

I Cookie sono porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell'erogazione del servizio .

Questo sito utilizza soltanto cookie tecnici, che hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al suo funzionamento:

  • Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione e migliorare l'esperienza di navigazione dell'Utente;
  • Cookie analytics, che acquisiscono informazioni statistiche sulle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
  • Cookie di funzionalità, anche di terze parti come Google, Facebook, Twitter , Youtube, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Questi cookie non necessitano del preventivo consenso dell'Utente per essere installati ed utilizzati. In ogni caso l'Utente ha la possibilità di rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser.

Per altre informazioni vai alla pagina informazioni legali di questo sito.

Vedi il provvedimento del Garante